Studio Dentistico Ponte San Pietro

ENDODONZIA

Scopri cosa possiamo fare per la salute dei tuoi denti

CURE DENTISTICHEPRENOTA LA VISITA


LE NOSTRE COMPETENZE


DIAGNOSI

IGIENE

CONSERVATIVA

ENDODONZIA

PARODONTOLOGIA

PEDODONZIA

ORTODONZIA

GNATOLOGIA

PROTESI

IMPLANTOLOGIA

SBIANCAMENTO

DISPOSITIVI ANTI RUSSAMENTO


LAVORIAMO PER IL TUO SORRISO

Siamo un punto di riferimento per chi desidera ricevere cure dentali di qualsiasi età e con un elevata qualità lavorativa.






Procedura moderna e all’avanguardia per la cura della carie

ENDODONZIA: CHE COS’È E COME AGISCE

Cura e prevenzione

Con il termine endodonzia si intende quella branca dell’odontoiatria che si occupa della terapia dell’endodonto, ovvero lo spazio all’interno dell’elemento dentario, che contiene la polpa dentaria, costituita da componente cellulare, vasi e nervi.

Lesione cariosa

Se la lesione cariosa viene trascurata, può estendersi fino alla polpa dentale rendendo necessario il trattamento endodontico del dente stesso. Quando il processo carioso si estende in profondità determina una infiammazione del nervo che causa al paziente un dolore intenso che non regredisce con i comuni farmaci antidolorifici.

In alcuni casi invece, la morte del nervo avviene in maniera graduale senza che il paziente provi un dolore intenso. In questo caso si può però determinare un processo infiammatorio all’apice del dente che può causare l’insorgenza di un ascesso dentale e il manifestarsi di gonfiore nella zona interessata.

  • Endodonzia e devitalizzazione: sono due termini con il significativo uguale?
Endodonzia e devitalizzazione: sono due termini con il significativo uguale?
L’endodonzia a volte viene anche chiamata con il termine devitalizzazione. È corretto?

Quando un dente viene sottoposto a un trattamento endodontico non viene “devitalizzato” nel senso stretto del termine.

Le radici di un dente devitalizzato restano perfettamente vive e vitali. Per questo motivo il termine devitalizzazione, usato per indicare la terapia endodontica, risulta improprio.

Più corretto è parlare di terapia canalare o canalizzazione. Questi termini fanno riferimento ai canali radicolari all’interno dei quali l’endodonzia interviene.

Procedura moderna e all’avanguardia per la cura della carie

ENDODONZIA: CHE COS’È E COME AGISCE

Cura e prevenzione

Con il termine endodonzia si intende quella branca dell’odontoiatria che si occupa della terapia dell’endodonto, ovvero lo spazio all’interno dell’elemento dentario, che contiene la polpa dentaria, costituita da componente cellulare, vasi e nervi.

Lesione cariosa

Se la lesione cariosa viene trascurata, può estendersi fino alla polpa dentale rendendo necessario il trattamento endodontico del dente stesso. Quando il processo carioso si estende in profondità determina una infiammazione del nervo che causa al paziente un dolore intenso che non regredisce con i comuni farmaci antidolorifici.

In alcuni casi invece, la morte del nervo avviene in maniera graduale senza che il paziente provi un dolore intenso. In questo caso si può però determinare un processo infiammatorio all’apice del dente che può causare l’insorgenza di un ascesso dentale e il manifestarsi di gonfiore nella zona interessata.

Vuoi sapere più informazioni?

PRENOTA UN APPUNTAMENTO

Hai delle domande?

DOMANDE | RISPOSTE


  • Come agisce l’endodonzia?
Come agisce l’endodonzia?

La terapia canalare che effettuiamo nello nostro Studio Dentistico Ponte San Pietro permette di rimuovere tutta la polpa dentale compromessa, dopodiché l’endodonto viene accuratamente sagomato, pulito e otturato. Dopo questo procedimento il dente conserva la propria vitalità ma smette di dare il caratteristico dolore provocato da un processo cariogeno.


  • Quando è necessaria endodonzia?
Quando è necessaria endodonzia?

Quando, a causa di una carie molto profonda o di un trauma dentale, i tessuti interni del dente sono compromessi al punto che una semplice otturazione o ricostruzione non è in grado di curarli si rende necessaria quindi una terapia canalare. Durante questa terapia viene rimosso lo strato più interno della polpa dentale, penetrando fin nei canali delle radici del dente, pur senza intaccare, come dicevamo, la sua vitalità.


  • Quali le fasi del trattamento endodontico?
Quali le fasi del trattamento endodontico?
Il trattamento endodontico si svolge in una serie di fasi:
  • Anestesia locale.
    È necessaria per neutralizzare il dolore che il paziente già prova al dente infetto e anche per prevenire il dolore che potrebbe essere provocato dalla rimozione dei tessuti dentali che nel caso dell’endodonzia è molto profonda.
  • Isolamento del dente attraverso una “diga di gomma”.
    È un foglio di lattice molto sottile che ha lo scopo di tenere separato il dente da curare da quelli vicini.
  • Accesso alla camera pulpare, individuazione dei canali radicolari e della loro profondità tramite lenti di ingrandimento e radiografie.
  • Rimozione della polpa dentale infetta e contaminata dai batteri.
  • Otturazione dei canali radicolari mediante materiali di elevata tecnologia.
  • Ricostruzione della corona dentale.
  • Radiografia successiva.
    Serve per accertare i risultati della terapia e scegliere di realizzare eventualmente una protesi fissa a protezione del dente trattato.

  • Quali possono essere i risultati dell’endodonzia?
Quali possono essere i risultati dell’endodonzia?

Se un trattamento endodontico viene correttamente effettuato, il dente, una volta ricostruito, continuerà a svolgere le stesse funzioni di un dente integro.

Però nei casi di ri-trattamento endodontico, cioè quando la prima terapia canalare non è andata a buon fine a causa di un errore o di difficoltà di esecuzione legate a una anatomia complessa del dente, la possibilità di avere il risultato perfetto si abbassa.


  • Quanto dura un trattamento endodontico? È doloroso?
Quanto dura un trattamento endodontico? È doloroso?
Durata del trattamento

Il trattamento endodontico ha una durata variabile a seconda del dente da trattare. I molari ad esempio richiedono più tempo degli altri denti per essere trattati.

Si tratta comunque di una procedura rapida e indolore perché l’endodonzia si svolge in anestesia locale. Il paziente può sperimentare eventualmente uno stato di indolenzimento successivo al trattamento. In casi di particolare sensibilità, la radice può far male anche dopo il trattamento, quando termina l’effetto dell’anestesia: in tal caso il dolore può essere efficacemente contrastato con un analgesico.

Esiste, però anche se ancora più rara, la possibilità che in seguito alla terapia canalare si sviluppi un ascesso, dovuto al passaggio dei batteri nella zona che circonda la radice dentale. In tal caso dolore e gonfiore andranno contrastati con una terapia antibiotica. Questa eventualità non pregiudica comunque il successo del trattamento.


Ritrova con noi il sorriso e la gioia di vivere

PRENOTA LA TUA VISITA






Prima visita odontoiatrica

Cosa aspettarsi?

La visita odontoiatrica riduce il rischio di gravi patologie.

Ricordati che la visita odontoiatrica è molto importante per la prevenzione della salute del cavo orale.


Contattaci

+39 0355291113
Whatapp: +39 3478104843




Visitaci

Via Dei Mille N° 10
24036 Ponte San Pietro (BG)



Direttrice sanitaria D.ssa Gloria Cazzaniga medico odontoiatra


Orari di lavoro

Lunedì – Venerdì
08:30-18:30
Sabato e Domenica
CHIUSI
dentista | lo studio dentistico | appuntamenti

Informazioni

Studio Dentistico Ponte San Pietro

info@studiodentisticopsp.it
PEC: studiodentisticopsp@pec.it
www.studiodentisticopsp.it

Partita IVA:  04338530167
REA Trib. Bergamo n. 455287


Seguici su

Copyright © 2020 | by Vulcano Sas