Studio Dentistico Ponte San Pietro

PARODONTOLOGIA

Trattamenti per la parodontite e la gengivite

CURE DENTISTICHEPRENOTA LA VISITA


LE NOSTRE COMPETENZE


DIAGNOSI

IGIENE

CONSERVATIVA

ENDODONZIA

PARODONTOLOGIA

PEDODONZIA

ORTODONZIA

GNATOLOGIA

PROTESI

IMPLANTOLOGIA

SBIANCAMENTO

DISPOSITIVI ANTI RUSSAMENTO


LAVORIAMO PER IL TUO SORRISO

Siamo un punto di riferimento per chi desidera ricevere cure dentali di qualsiasi età e con un elevata qualità lavorativa.






Previeni i danni alle tue gengive

CHI È E CHE COSA FA IL PARODONTOLOGO?

Quali patologie cura?

Il parodontologo è lo specialista dell’ odontoiatria che si occupa specificamente di diagnosi, cura e prevenzione delle malattie che possono insorgere alle gengive.

Solitamente il titolo di questo specialista si riconosce alle figure che hanno completato una specializzazione o master post-laurea in Parodontologia e impianti dentali.

La parodontologia, un’ insieme di concetti

È riduttivo dire che la Parodontologia si occupa “solo” delle gengive. In realtà, questa sottobranca prende in esame un sistema concettualmente più ampio e interconnesso, che comprende sia i tessuti molli che i tessuti duri dell’ articolazione cranio-facciale (ossa, legamenti, gengive, cemento radicolare,..).

Tale sistema prende il nome di “parodonto” ed è quello che ci permette di sostenere i denti, oltre a mantenere la loro posizione in modo stabile. Funge anche da cuscinetto durante la masticazione, prevenendo danni ai denti quando ricevono forze eccessive.

Le malattie paradontali e i sintomi più frequenti

Le malattie parodontali si dividono in gengiviti e parodontiti (o piorree). Colpiscono principalmente i tessuti che sostengono il dente e si manifestano frequentemente con alcuni tra i seguenti segni:

  • Sanguinamento delle gengive
  • Recessioni
  • Ascessi ricorrenti
  • Dolore
  • Arrossamento
  • Presenza di pus
  • Alitosi
  • Ridotta mobilità dentale.


parodontologia gengivite parodontite

Queste patologie colpiscono più della metà della popolazione di età superiore ai 35 anni e sono la principale causa della perdita di denti negli adulti.

La diagnosi della gengivite e della parodontite

Non è per nulla facile accorgersi della presenza di gengivite o paradontite precoce, in quanto i sintomi possono essere lievi o del tutto assenti.

Il paradontologo può effettuare la diagnosi di queste condizioni con una sonda paradontale e una radiografia. Solitamente questi esami diagnostici sono accompagnati da un’ accurata anamnesi con il paziente, in modo da avere un quadro clinico chiaro e completo della malattia.

Quali sono le cause della gengivite e della parodontite?

La ragione principale è l’accumulo di batteri tra gengiva e dente. Se essi non vengono rimossi, i residui di cibo si trasformano in placca batterica. Con il passare del tempo, la placca diventa tartaro, che finirà con l’introdursi sotto gengiva. A quel punto, solo un dentista potrà rimuovere il tartaro.

Alcuni fattori di rischio associati allo sviluppo delle malattie paradontali:
Predisposizione genetica

La probabilità di riscontrare una malattia parodontale per familiarità è più alta. Questa rappresenta, spesso unita con una delle cause sottoesposte, la causa più comune dello sviluppo di gengiviti e parodontiti.

Tabacco

I tessuti orali sono esposti ad una dose elevata di nicotina, sostanza che rende meno evidenti i sintomi della parodontite, come sanguinamento, arrossamento, o infiammazione. Tuttavia, il fumatore è maggiormente soggetto a perdita ossea, a tasche parodontali più profonde, e ad un più elevato rischio di riassorbimento gengivale.

Stress

A causa dello stress, il tuo corpo incontra maggiori difficoltà nel combattere le infezioni, come le malattie parodontali.

Cambiamenti ormonali nelle donne

Avviene frequentemente che i cambiamenti ormonali nelle diverse fasi della vita della donna, possano implicare alterazioni delle gengive che diventano più sensibili.

Diabete

I soggetti affetti da diabete sono persone a più alto rischio di sviluppare infezioni, tra cui anche la parodontite. Consideriamo che nelle persone affette da parodontite può aumentare la resistenza all’insulina.

Otturazioni e/o protesi incongrue

Otturazioni e/o protesi incongrue posso portare alla formazione di tasche gengivali in cui si accumulano batteri.

Assunzione di medicinali

Alcuni farmaci, come gli antidepressivi, possono influenzare la salute della bocca in quanto riducono la produzione di saliva, che è un agente igienizzante.


Cura di paradontite e gengivite
SCOPRI IL LASER DENTALE

trattamenti parodontologia bergamo studio dentistico ponte san pietro
  • I trattamenti di parodontologia
I trattamenti di parodontologia
Cura di parodontite e gengivite

La parodontologia si occupa di offrire vari tipi di trattamento e soluzioni alla parodontite (o piorrea) e alla gengivite, al fine di prevenire la caduta dei denti e salvaguardare la salute di tutto il cavo orale:

  • Trattamento conservativo per l’ eliminazione della placca batterica e l’ igiene dentale (ablazione del tartaro)
  • Trattamento di levigatura radicolare
  • Trattamento laser parodontologia
  • Trattamento con farmaci o antibiotico
  • Intervento chirurgico (+ impianti e protesi se necessario)

In seguito a ognuno di tali trattamenti sarà importante prevedere un piano di igiene orale costante per il paziente e dei controlli periodici.

  • Quando dovresti vedere un parodontologo?
Quando dovresti vedere un parodontologo?

Ci sono diversi segnali allarme che potrebbero dirti “prenota un controllo dal parodontologo“. In primis, come sottolineato nel paragrafo precedente dei sintomi, se c’ è una manifestazione ricorrente di sanguinamento, arrossamento, alitosi o gonfiore gengivale.

Poi, se avverti degli strani movimenti nella dentatura o forte dolore nelle gengive può essere necessario un controllo di routine.

  • La parodontologia per la prevenzione
La parodontologia per la prevenzione
Prevenzione di parodontite e gengivite

La parodontologia ha un ruolo estremamente importante nella diagnosi precoce della parodontite, un’ infiammazione cronica. Intercettare una gengivite nello stadio iniziale, infatti può portare alla risoluzione della problematica senza complicazioni, e soprattutto senza evolvere nello stadio avanzato.

Ciò significa evitare la perdita dei denti e preservare la salute di tutti i tessuti del cavo orale. Senza prevenzione, la piorrea, infatti, può di fatto evolversi portando all’ assorbimento dell’ osso con la conseguente perdita del dente.

Perciò, se trattata in tempo, la piorrea può essere fermata, e i tessuti, possono essere salvati.

  • I consigli del nostro parodontologo per la prevenzione della paradontite
I consigli del nostro parodontologo per la prevenzione della paradontite

Vorremmo darti 6 regolette da seguire per ridurre le tue probabilità di sviluppare una parodontite. Le abbiamo pensate con i nostri esperti e te le elenchiamo:

  1. Effettua un controllo dal tuo dentista ogni 6 mesi per valutare la salute della tua placca dentale
  2. Lava i denti e spazzola bene le gengive dopo ogni pasto
  3. Usa il filo interdentale
  4. Effettua la pulizia dei denti e del tartaro una volta l’ anno (anche sottogengivale)
  5. Cerca di smettere di fumare
  6. Se le tue vecchie otturazioni o protesi ti danno problemi, vai subito a farti vedere

Vuoi sapere più informazioni?

PRENOTA UN APPUNTAMENTO

Parodontologo a Bergamo
Hai delle domande?

DOMANDE | RISPOSTE


  • Cosa fa il dentista per curare la parodontite?
Cosa fa il dentista per curare la parodontite?

Nel primo trattamento, il dentista paradontologo esegue un’ ablazione del tartaro per un’ accurata pulizia del tessuto gengivale, allo scopo di rimuovere l’ accumulo di batteri.

Successivamente, a seconda del tipo di paradontite, si effettuerà una terapia specifica.


  • Quanti tipi di paradontite ci sono?
Quanti tipi di paradontite ci sono?

La malattia parodontale può presentarsi come gengivite o parodontite. La prima comporta con la guarigione la “restitutio ad integrum” dei tessuti di sostegno. La seconda può comportare una guarigione più complicata, a volte con un danno irreversibile.

I tre tipi di parodontite sono:

  • Cronica;
  • Aggressiva;
  • Necrotizzante.

Occorre sottolineare che i tipi di parodontite differiscono dagli stadi della parodontite che invece sono 4:

  • Gengivite
  • Parodontite precoce (o lenta)
  • Parodontite moderata
  • Parodontite grave

  • Che differenza c’è tra gengivite e parodontite?
Che differenza c’è tra gengivite e parodontite?

La gengivite si può definire come lo stadio iniziale della parodontite. Si tratta  di un’ infiammazione delle gengive dovuta all’ accumulo di una placca batterica sui denti. Se trattata precocemente, può evitare la formazione di tasche parodontali con un coinvolgimento più profondo dei tessuti duri e molli.

La parodontite, invece, è una malattia gengivale infiammatoria più grave che coinvolge il parodonto, ossia l’ apparato di sostegno del dente, gengiva, osso e in uno stadio avanzato può portare alla perdita dei denti.

Perciò la principale differenza è che la gengivite coinvolge solo il bordo gengivale, mentre la parodontite coinvolge anche le strutture sottostanti come ossa e legamenti, provocando spesso danni irriparabili.


  • Cosa sono le tasche gengivali?
Cosa sono le tasche gengivali?

Le tasche gengivali assomigliano ai dei piccoli solchi che si formano tra la gengiva e il dente quando l’ infiammazione del parodonto diventa importante.

La formazione delle tasche paradontali non è un buon segno poiché così si facilita la formazione di accumuli di batteri e tartaro al loro interno.


  • Si può eliminare la paradontite definitivamente?
Si può eliminare la paradontite definitivamente?

Si, determinati tipi di trattamento come il laser dentale o l’ intervento chirurgico possono risolvere in modo completo la parodontite. Se intercettata nei primi stadi, può essere risolta in modo più efficace e rapido.


  • A che età si sviluppa una gengivite e una paradontite?
A che età si sviluppa una gengivite e una paradontite?

I soggetti tra i 35 e i 44 anni sono quelli più propensi a sviluppare una gengivite o una parodontite.


  • La parodontite è contagiosa?
La parodontite è contagiosa?

No, la parodontite non è una malattia contagiosa nonostante sia di origine batterica. Non può trasmettersi con la saliva, perciò puoi star sicuro.

Adotta i consigli di Parodontologia qui sopra e fai un’ adeguata prevenzione!


Ritrova con noi il sorriso e la gioia di vivere

PRENOTA LA TUA VISITA

Visita di parodontologia a Bergamo





Prima visita odontoiatrica

Cosa aspettarsi?

La visita odontoiatrica riduce il rischio di gravi patologie.

Ricordati che la visita odontoiatrica è molto importante per la prevenzione della salute del cavo orale.


Contattaci

+39 0355291113
Whatapp: +39 3478104843




Visitaci

Via Dei Mille N° 10
24036 Ponte San Pietro (BG)



Direttrice sanitaria D.ssa D’Amore Fiorella medico odontoiatra



Orari di lavoro

Lunedì – Venerdì
08:30-18:30
Sabato e Domenica
CHIUSI
dentista | lo studio dentistico | appuntamenti



Informazioni

Studio Dentistico Ponte San Pietro

info@studiodentisticopsp.it
PEC: studiodentisticopsp@pec.it
www.studiodentisticopsp.it

Partita IVA:  04338530167
REA Trib. Bergamo n. 455287


Seguici su

© Copyright | by Vulcano Sas & Markethink Space